Covid-19 info e aggiornamenti. Scopri le nostre misure di sicurezza. Vedi i dettagli

Capacità riproduttive

Ospitare specie selvatiche è una grande responsabilità: occorre fornire un ambiente favorevole alla riproduzione naturale delle specie ospitate per garantire non solo il loro benessere, ma anche la conservazione delle specie simili in natura. 

Infatti, sempre più specie selvatiche sono purtroppo classificate nella lista rossa dell'IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura).  Garantire il loro mantenimento e la loro riproduzione in un ambiente zoologico grazie a strutture adeguate e personale qualificato è essenziale per la conservazione della biodiversità. Si tratta della cosiddetta conservazione ex-situ.  Vedi pagina sui PEA.

Queste azioni di conservazione ex-situ hanno diversi obiettivi: riproduzione conservativa, rafforzamento delle popolazioni selvatiche, introduzioni nell'ambiente naturale, costituzione di banche genetiche, ricerca applicata alla conservazione...

Nel mondo degli acquari, Marineland è un punto di riferimento nella riproduzione naturale degli squali grigi, con oltre 20 anni di esperienza e circa 200 cuccioli nati qui che hanno popolato altri acquari in Francia e nel mondo.  

La nostra struttura è anche il primo zoo ad essere riuscito a completare il ciclo di vita della tartaruga comune.  DI fatto diversi cuccioli di tartaruga sono nati così grazie all’attenzione minuziosa del team dell’acquario.  Una vera prodezza.  I dati raccolti da queste giovani tartarughe fin dal loro primo giorno di vita colmano una lacuna scientifica nei loro primi anni di vita, finora poco studiati. Grazie a queste nascite, molteplici programmi di ricerca fondamentale sono condotti in collaborazione con il RTMMF e il MNHN.

Facendo leva su una competenza unica e su una rete di collegamenti con tutti i professionisti dell'acquariofilia in Francia e nel mondo, il team di acquariofili ha creato un centro di biorisorse in cui si riproducono specie come le razze a macchie blu, i coralli e diverse specie di pesci tropicali (Aeoliscus strigatus, Gramma dejongi, Pseudanthias squamipinnis). Molti dei pesci di questo centro di biorisorse vanno a popolare altri acquari, evitando così di essere prelevati dalla natura.

Queste capacità di allevamento sono presenti anche nei team dedicati ai cetacei e ai pinnipedi come orche, delfini soffianti, leoni marini, foche...

L'allevamento di tutte queste specie è possibile grazie al costante miglioramento delle strutture,  alle pratiche e alle tecniche di allevamento discusse tra gli esperti dei diversi parchi zoologici europei organizzati in una rete.  

Ricerca cognitiva e comportamentale

Marineland participa attivamente alla ricerca sul comportamento ambientale, l’anatomia le abitudini alimentari, la riproduzione delle specie…Nell'ultima edizione della lista rossa delle specie minacciate dell'IUCN (versione 2021.3), delle 142.500 specie censite, 40.000 sono classificate come minacciate. Con la rapida scomparsa delle specie, la comprensione di come gli animali interagiscono tra loro e con il loro ambiente e il miglioramento delle conoscenze scientifiche sono oggi essenziali.

Ogni anno Marineland accoglie scienziati (etologi, specialisti della nutrizione, specialisti del benessere degli animali, ecc.), studenti e ricercatori provenienti da numerose organizzazioni di ricerca francesi ed europee. Lo zoo di Marineland d'Antibes consente loro di accedere a dati e osservazioni in condizioni privilegiate su specie talvolta molto difficili da studiare in natura. Di recente, le abilità cognitive sono state le più esplorate. Marineland è coinvolto in due programmi di ricerca scientifica in collaborazione con le Università di Madrid, Santiago del Cile e San Antonio, che si concentrano sulla capacità delle orche di creare nuovi comportamenti e di imparare per imitazione. Queste abilità potrebbero essere all'origine delle diverse tecniche di caccia sviluppate dai loro congeneri in natura. L'intensificazione delle attività umane negli oceani causa disturbi agli animali (rumore, cattura accidentale e lesioni dovute alla pesca, degrado dell'habitat, ecc.); tali studi nello zoo permettono di valutare le capacità di adattamento di questi cetacei insoliti e quindi di orientare la ricerca nell'ambiente naturale. In collaborazione con numerose associazioni e organizzazioni scientifiche, Marineland conduce da anni ricerche sui cetacei nel Mediterraneo: alimentazione dei delfini, censimento e movimento dei cetacei in relazione ai parametri ambientali, monitoraggio acustico dei cetacei...  

.

Ricerca veterinaria e di base

Una delle principali missioni degli zoo = Sviluppare la conoscenza delle specie per comprenderle meglio e per proteggerle meglio nel loro ambiente naturale, i mari e gli oceani.  Gli zoo moderni come Marineland svolgono un ruolo importante nella conservazione della biodiversità marina. Importanza delle competenze umane e del laboratorio veterinario: radiologia, ecografia, attrezzature per la cura, attrezzature per l'analisi medica...

Ricercatori e studenti francesi (CNRS, IFREMER, MNHN, università, ecc.) e internazionali si rivolgono regolarmente a Marineland per i loro progetti di ricerca, che permettono alla scienza di progredire....

Esempi di ricerca: 

Ricerca genetica 

La ricerca in genetica delle popolazioni è importante per riuscire a mantenere la variabilità genetica delle popolazioni presenti nello zoo nel tempo e per preservare le loro facoltà di adattamento all'ambiente.

Ricerca nel campo delle scienze veterinarie 
Marineland svolge attività di ricerca nel campo delle scienze veterinarie e in particolare sulla nutrizione, le patologie e l'epidemiologia.

Paleontologia con Didier Seon?

Biglietto online da

24,90 €