Flamant de Cuba ou Flamant des Caraïbes

Phoenicopterus ruber

Peso:

2 a 4 kg

Dimensione:

120 a 145 cm
Uccelli
Pescivoro
Fiumi, acquitrini, paludi e laghi
Oceani e mari
America Centrale e Caraibi

Eventi interessanti

Il termine fiammingo deriva dal provenzale flamen, temine che evoca il colore rosso del piumaggio che ricorda il fuoco. 

Conservazione

A rischio minimo

Esistono 6 specie di fenicotteri che si differenziano per il colore del piumaggio, del becco e degli occhi e per la forma del becco. Il becco del fenicottero rosso ha la base bianca, il centro color corallo e l’estremità nera.

Ambiente e comportamento

Il fenicottero rosso è un uccello gregario che vive e nidifica in grandi colonie. Le sue principali attività sono nutrirsi, lisciarsi le penne e riposarsi. Comunica in seno alla colonia con gridi e gesti ritualizzati.  Prima e durante la stagione di riproduzione, il gruppo tutt’intero effettua diversi tipi di parate perfettamente sincronizzate alternando spostamenti con varie posture. Una volta formata la coppia, essa perdura a lungo. L’accoppiamento ha luogo dopo che la coppia ha lasciato la colonia. Prima dell’accoppiamento effettuano alcune parate che tuttavia sono meno spettacolari dei movimenti di gruppo. La nidificazione ha luogo in genere lungo le zone umide: per costruire il loro nido il maschio e la femmina sovrappongono alternandoli, fango con residui di piante. Una volta raggiunta l’altezza di 40 - 50 cm, il nido ha la forma di un cono in cima al quale i futuri genitori hanno previsto un ricettacolo che serve a raccogliere l’unico uovo uovo che depositeranno. I genitori lo covano alternandosi per periodi che variano da 1 ora a 24 ore, in funzione della lontananza delle zone di alimentazione. L’incubazione dura tra i 27 e i 31 giorni. Alla nascita, il pulcino è ricoperto di un piumino bianco e il becco è dritto.  Le zampette e il becco sono neri. I piccoli vengono nutriti dai genitori che rigurgitano il latte di gozzo oppure che apportano loro degli alimenti direttamente nel becco. Dal 5° al 12° giorno il pulcino è protetto tra l’ala e il corpo dell'adulto lasciando spesso intravedere la testa. Esce dal nido quando è in grado di camminare e di nuotare.  A questo punto si unisce a una specie di nido-asilo che comprende centinaia se non migliaia di pulcini sorvegliati da qualche adulto. L’uccellino è capace di alimentarsi a partire dall’età di 4-6 settimane. I genitori continuano tuttavia a nutrirlo fino all’apparire del piumaggio, attorno alle 10-12 settimane dalla nascita, e quando il becco ha assunto la tipica curva di quella degli adulti che gli consente ormai di filtrare la sua alimentazione. Passano diversi anni prima che ottenga un piumaggio adulto completo.

Minacce

Dopo un notevole declino registrato nel 1956, le popolazioni dei fenicotteri rossi sono aumentate e sembrano ormai essersi stabilizzate.  Tuttavia questo uccello a basso tasso di riproduzione è esposto agli effetti dell’urbanizzazione, agli avvelenamenti da piombo, agli uragani e al turismo sempre più importante. In effetti, è un uccello pauroso che vola via non appena viene disturbato.